COCA-COLA LIGHT E LA MODA

Coca-Cola light è proprio come noi: con l’arrivo della nuova stagione corre a rifarsi il guardaroba (e che guardaroba!). Da Versace ad Alberta Ferretti, da Roberto Cavalli a Emporio Armani e Moschino, i grandi nomi della moda italiana non hanno saputo resistere alla tentazione di giocare con le forme della mitica bottiglia contour.

UNA COLLABORAZIONE DI SUCCESSO CHE DURA DA 12 ANNI

DA FIORUCCI A TRUSSARDI PASSANDO PER MARC JACOBS, TUTTE LE COLLEZIONI DISEGNATE DAI PIU' GRANDI STILISTI PER COCA-COLA LIGHT

A inaugurare la serie, Fiorucci che nel 2003 e nel 2004 veste Coca-Cola light prima per la mostra “Delightful night” a Napoli, con fotografie realizzate da amatori e professionisti, e poi con “Love Therapy”, il suo nuovo progetto creativo. Nel 2005 è la volta di Coca-Cola light firmata 10CorsoComo, il concept store milanese celebre in tutto il mondo, mentre nel 2007 Pasquale Bruni copre di gioielli la bottiglia contour con “Coca-Cola light 4love”, e nel 2008 Roberto Cavalli crea la sua edizione limitata con tre fantasie diverse.

Inaugurate dall’Italia e dalle sue case di moda, le collezioni firmate in edizione limitata conquistano presto il mondo, tanto che nel 2008 alcuni designer internazionali decidono di griffare la bottiglia: Normaluisa in Belgio, Zac Pohsen e Manolo Blahnik negli Stati Uniti.

Il 2009 e il 2010 sono gli anni dei tributi “Top women in fashion” e “Top men in fashion”. Il 2009 infatti celebra creatività al femminile: dopo Nathalie Rykiel, che ha vestito la bottiglietta per celebrare i 40 anni della Maison Rykiel, otto grandi stiliste italiane creano le loro collezioni in esclusiva per Coca-Cola light che vengono poi esposte in una mostra a Milano. Nel 2010, durante la Fashion Week milanese, la seconda edizione dell’evento rende ancora omaggio alla femminilità, ma vista con gli occhi di tre stilisti: Giorgio Armani per Armani Jeans, Massimiliano Giornetti per Salvatore Ferragamo e Tommaso Aquilano e Roberto Rimondi per Gianfranco Ferré. Modelle di eccezione, a quasi cento anni d’età, sono le bottiglie contour di Coca-Cola light, vestite in esclusiva dai quattro designer. In occasione dell’evento, dodici esemplari alti 1 metro e 80 (la grandezza naturale… di una topo model!) sono le protagoniste di una speciale installazione nel cortile d’Onore di Palazzo Marino, che le vede indossare altrettante preziose creazioni, per poi essere battute all’asta da Sotheby’s. Il ricavato è stato quindi devoluto alla FFC (www.fibrosicisticaricerca.it) per l’adozione del Progetto di Ricerca 18/2010 "Donne Ricercatrici per la Fibrosi Cistica".

Ed eccoci arrivati al 2013. Amplissima, complice l’attività social, è stata la risonanza della collezione limitata realizzata da Marc Jacobs con i motivi delle sue stampe più iconiche. Una collezione che ha celebrato la moda e in particolare le ultime tre decadi, attraverso tre creatività: I Heart ‘80s, I Heart ‘90s e I Heart ‘00s. Poiché l’intento era rappresentare l’evoluzione della moda femminile attraverso gli anni ’80, ’90 e 2000, le maggiori fashion blogger italiane sono state invitate a sfidarsi per diventare le Decades Girls di Coca-Cola light.

Nel 2014 la nuova versione fashion di Coca-Cola light è stata firmata da Moschino.  La limited edition raffigura tre soggetti originali, frizzanti, e ironici, che riprendono le icone del marchio e vestono a pennello la silhouette di Coca-Cola Light. Tre motivi che seducono non solo le appassionate di moda, ma anche i collezionisti, perché rappresentano anche in questo caso il passato, il presente e il futuro della maison.

Perché come a ogni cambio di stagione sentiamo il bisogno di fare nuovi acquisti, ogni volta che abbiamo sete di qualcosa di frizzante e leggero, stappiamo una Coca-Cola light… nel passato, nel presente e nel futuro!